logo Giornalismo Libero bianco su sfondo in trasparenza
Copertina: Stalin? Ha perso, anche se ha vinto
Stalin. Ha perso, anche se ha vinto
Cerca
Close this search box.

Piani di leva in Germania: proposte di riforma in vista

Parata militare in Germania - rappresentazione artistica

Tabella dei contenuti

Il ministro della Difesa è atteso per presentare ufficialmente le riforme al sistema di leva all’inizio di giugno. Il Ministero della Difesa tedesco ha elaborato diverse proposte di riforma della leva per affrontare la carenza cronica di personale nelle Forze Armate, come riportato dal quotidiano Die Welt. Il ministro Boris Pistorius è previsto che scelga una di esse e la presenti ufficialmente all’inizio di giugno.

Possibili reintroduzioni del servizio militare obbligatorio

Pistorius ha sollevato per la prima volta l’idea di reintrodurre il servizio militare obbligatorio il mese scorso, presentando un ambizioso piano di riforma militare, mirato a preparare meglio la Germania per un potenziale conflitto armato. La Germania ha abolito il servizio obbligatorio nel 2011.

Opzioni di riforma della leva

Il Ministero della Difesa ha presentato tre opzioni per la considerazione di Pistorius, secondo quanto riportato dalla versione settimanale di Die Welt, citando documenti interni del ministero. La prima opzione, la più cauta, mira a sfruttare tutte le possibilità per il servizio militare volontario.

Modelli di leva e selezione dei coscritti

La seconda opzione renderebbe obbligatoria la registrazione e la compilazione del modulo per tutti i maschi tedeschi di età pari o superiore ai 18 anni. Anche le donne verrebbero contattate dall’esercito ma su base volontaria. Il terzo modello introdurrebbe un sistema di leva “gender-neutral” e renderebbe la registrazione e la potenziale chiamata obbligatorie sia per uomini che per donne.

Sostenitori e oppositori delle riforme

Attualmente, solo un partito – l’opposizione dell’Unione Cristiano-Democratica (CDU) – supporta i piani di riforma, secondo quanto riportato da Die Welt. La coalizione governativa a tre partiti e il Cancelliere Olaf Scholz non sono entusiasti dell’idea. Scholz stesso ha dichiarato nel novembre 2023 che non sarebbe “una buona idea rovesciare tutto questo”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INFORMATIVA COOKIES
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
logo Giornalismo Libero blu su sfondo in trasparenza

Accesso