logo Giornalismo Libero bianco su sfondo in trasparenza
Copertina: Stalin? Ha perso, anche se ha vinto
Stalin. Ha perso, anche se ha vinto
Cerca
Close this search box.

Fauci ammette che chiudere le scuole è stato un errore?

Fauci ha chiuso i bambini in casa

Tabella dei contenuti

Anthony Fauci ammette davvero di essersi sbagliato?

Fauci

Fermate le rotative!

Fauci lo ha ammesso!

È difficile crederci, considerando che l’elenco dei suoi fallimenti politici, della sua spettacolare disinformazione e del suo revisionismo storico è letteralmente infinito.

Eppure, in una recente intervista ai media, Fauci ha affermato che la politica nazionale da lui sostenuta in realtà non ha funzionato.

Se solo fosse stato disposto ad ammetterlo anni fa.

Il dottor Anthony Fauci, uno dei principali sostenitori della chiusura delle scuole nel futile tentativo di rallentare la diffusione del Covid, ora ammette che potrebbe essersi spinto troppo oltre. Ops!

Ma lo ha fatto davvero?

Fauci è in giro per il suo tour del libro, facendo il giro dei media amichevoli a sostegno della sua esplorazione revisionista e autocelebrativa della pandemia.

E in un’intervista a  CBS Mornings , Fauci ha spiegato che forse, solo forse, tenere le scuole chiuse per anni è stata in realtà una cattiva idea.

Il co-conduttore Tony Dokoupil ha chiesto a Fauci delle scuole e, inizialmente, Fauci ha minimizzato il risultato disastroso causato dalla sua attività di advocacy.

“Un’area oscura sembra essere la chiusura delle scuole, che ha causato danni enormi ai bambini a più livelli”, ha detto Dokoupil, “e non sembra aver salvato vite. E mi chiedo, possiamo dire oggi che questo è un errore?”

Fauci, ovviamente, ha detto “No”, perché ammettere che una politica da lui autorizzata fosse un fallimento assoluto significherebbe accettare il suo ruolo nella creazione di quel fallimento. Invece, come è sua solita procedura, ha scaricato la colpa sugli altri.

Proprio come dovrebbe fare un buon scienziato.

“Tenerle chiuse per un anno non è stata una buona idea”, ha detto Fauci. “Quindi, è stato un errore a posteriori?” ha chiesto Dokoupil. “Non lo ripeteremo?”

“Certamente, sì”, ha risposto Fauci.

Ebbene, guarda chi alla fine si è ripreso dal danno che ha causato! E non commettere errori, questo è sicuramente tutto merito suo.

WASHINGTON, DC – Il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive, parla durante una conferenza stampa della Task Force sul coronavirus della Casa Bianca alla Casa Bianca il 19 novembre 2020. (Foto di Tasos Katopodis/Getty Images)

Anthony Fauci ancora una volta contraddice direttamente Anthony Fauci

Fauci ora finge di non avere nulla a che fare con il mantenimento delle scuole chiuse molto tempo dopo che avrebbero dovuto essere riaperte.

Ma, ovviamente, ciò contravviene completamente i suoi diktat dannosi e incostituzionali di “appiattire la curva” all’America in tempo reale durante il culmine della pandemia nel 2020.

Nel settembre 2020, Fauci ha descritto gli sforzi di riapertura come “molto preoccupanti”. 

Fauci lo ha fatto davvero!

Anche prima, quando  il governatore della Florida Ron DeSantis  aveva parlato di voler aprire le scuole il prima possibile, Fauci aveva criticato lui e il suo piano: “Se ti trovi in ​​una situazione in cui non hai un controllo reale su un’epidemia e permetti ai bambini di stare insieme , probabilmente verranno infettati”.

Fauci ha anche criticato il senatore Rand Paul per aver spinto per la riapertura delle scuole nonostante la chiara consapevolezza che i bambini non erano a rischio significativo di gravi effetti collaterali del Covid.

Penso che dovremmo stare attenti a non essere superficiali nel pensare che i bambini siano completamente immuni agli effetti deleteri“, ha affermato all’epoca.

Poi nel 2022, ha detto ad ABC News, “Non voglio usare la parola ‘errore’quando si riferisce alle chiusure delle scuole. “Se lo faccio, viene estrapolata dal contesto in cui mi stai ponendo la domanda“, ha continuato. “Dovremmo renderci conto, e lo abbiamo già fatto, che ci saranno conseguenze collaterali deleterie quando fai qualcosa del genere“.

Ma questo era esattamente il sentimento di DeSantis, e anche dell’ex presidente Donald Trump nel 2020.

Non ci voleva molto acume per capirlo.

Hanno avvertito che tenere i bambini a casa non avrebbe salvato vite umane e nemmeno impedito la diffusione del virus.

E come abbiamo visto dai risultati europei, avevano ragione.

Fauci li ha criticati a prescindere perché non solo ha sostenuto la chiusura delle scuole, ma ha anche esplicitamente chiesto che le chiudessero.

Anche adesso, parla ancora in modo derisorio del  dottor Scott Atlas, la cui massima priorità nella task force Covid era l’apertura delle scuole.

In un’altra intervista alla MSNBC, Fauci ha affermato che Atlas ha detto a Trump “tutto quello che voleva sentire”.

Fauci voleva tenere le scuole chiuse. Come mai?

Fauci non voleva che le scuole aprissero, perché credeva erroneamente che chiuderle e chiudere altri spazi pubblici avrebbe avuto un impatto sulla diffusione del Covid.

Non è stato così.

Proprio come le mascherine non hanno avuto alcun impatto, o i passaporti per i vaccini, o il fatto di vaccinare un numero enorme di persone.

Fauci ha detto, o fatto, qualcosa di utile?

Niente di ciò che Fauci ha detto fosse un aiuto ha effettivamente funzionato.

Ma ammetterlo è impossibile per qualcuno il cui ego, la volontà di nascondere informazioni e l’atteggiamento condiscendente non consentono errori.

E i suoi diktat Covid sono stati senza dubbio utilizzati per scopi più dannosi che “fermare la diffusione” di un virus.

Di questi argomenti abbiamo parlato anche qui;
https://giornalismolibero.com/covid-19-medici-internazionali-dicono-basta/

Tags:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INFORMATIVA COOKIES
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
logo Giornalismo Libero blu su sfondo in trasparenza

Accesso